Chianciano Terme >> Meteo Chianciano Terme Come Arrivare a Chianciano Terme Informazioni Utili

Le Terme di Chianciano

Le sorgenti, i trattamenti, le offerte, gli hotel e tanto altro per un weekend di relax e benessere a Chianciano Terme

Hotel & Offerte Weekend Le Terme di ChiancianoLe Terme Sensoriali Ristoranti & Ricette Terme & Golf Eventi

I Musei di Chianciano

La Val d'Orcia e la Val di Chiana sono importanti non solo per le Terme ma anche per il loro ricchissimo patrimonio culturale.

La Val d'Orcia ha ottenuto il prezioso riconoscimento dall' UNESCO per la citta di Pienza e in particolare perché considerata la città ideale dal punto di vista urbanistico.

Sempre la Val d'Orcia rappresenta la costruzione ideale dei villaggi e soprattutto l'armonia tra il paesaggio naturale e gli abitanti rappresentati in molte opere del Rinascimento e ciò ha influenzato lo sviluppo urbanistico successivo in Italia.

Chianciano poi si caratterizza per il percorso pirandelliano e per tre musei.

Il Museo Civico Archeologico delle Acque

Il Museo Civico Archeologico di Chianciano Terme, ospitato all’interno di un bell’edificio di via Dante vicino al centro storico, è senza dubbio una meta da non perdere.

Fu istituito nel 1997 e si tratta di un museo etrusco considerato tra i più belli esistenti al mondo. Ospita una vera e propria esposizione sulla civiltà etrusca organizzata per sezioni che ripercorrono la vita dell'antico popolo.

All'interno vi è anche la più importante collezione di canopi al mondo (vasi a forma di persona). Il museo si inserisce nel percorso d'arte internazionale perchè tutti i pannelli sono tradotti in inglese, francese e tedesco.

Nella prima sezione si possono trovare i reperti della necropoli situata sul versante settentrionale della valle dell'Astrone. Le tombe più antiche qui scoperte risalgono al VII secolo a.C., ma non mancano i reperti di età romana.

La parte più scenografica del museo è quella della ricostruzione a grandezza naturale di una ricchissima tomba principesca con arredi in oro e bonzo risalenti all’inizio del VI secolo a.C. Nella stessa sala trovano posto altri corredi funerari come vasi di bucchero finemente decorati e antiche coppe.

Nella seconda sezione del museo si trovano le ricostruzioni di due ambienti di una fattoria di epoca tardo etrusca. Nella terza, invece, si ammirano, in particolare, la testa virile barbata del II secolo a.C. e la figura del genio femminile alato che è l’immagine di presentazione del museo.

La terza sezione è dedicata ai monumenti di età romana, come la cisterna di "Camerelle" e il complesso termale della località Mezzomiglio il cui scavo è tuttora in corso.

Il Museo della Collegiata

L’altro museo importante della città è il Museo della Collegiata. Si tratta di un piccolo museo, situato nella Piazzolina dei Soldati ed è collocato nel centro storico all'interno del Palazzo Arcipretale di origine settecentesca.

Nato nel 1923, è stato completamente riordinato nel 1988 e accoglie, oggi, numerosi arredi sacri, tele e tavole che coprono un arco temporale che va dal XIII al XIX secolo.

Tra le opere più importanti spiccano senz'altro il grande crocifisso di Segna di Bonaventura, risalente al 1300, una Madonna lignea fatta risalire alla scuola di Nicola Pisano e, soprattutto, il Polittico, forse l’opera più importante del museo.

Al centro dell’opera si vede la madonna con il Bambino, mentre a destra e sinistra ci sono San Michele Arcangelo, San Giovanni Battista San Macario e San Bartolomeo. Il dipinto è attribuito al Maestro di Chianciano.

Museo d'Arte

Un vero e proprio scrigno magico dal quale emergono stili e culture varie. Trecento metri quadri di esposizione in cui cui si trovano arte contemporanea, esposizione di opere di Salvator Dalì e di altri grandi artisti, notevole la Sala Russa e la sala dedicata all'arte Asiatica, importante anche l'esposizione dedicata all'incisione.

Percorso Pirandelliano

Il percorso pirandelliano è stato realizzato in onore dello scrittore siciliano che qui soggiornava con la moglie malata e i figli. Si trova nel centro storico di Chianciano e ripercorre le tappe dei soggiorni di Pirandello e famiglia presso le terme.

E' proprio qui che nascono capolavori come Acqua Amara e Pallino e Mimì. Il percorso è formato da pannelli che mettono in risalto luoghi e storie descritti dallo scrittore nelle sue novelle ispirate da Chiangiano terme.

Il percorso parte da Porta Rivellini, tocca la Collegiata, il Vecchio Ospedale e via Solferino.





CERCA HOTEL A CHIANCIANO

 

INFORMAZIONI

Copyright © 2010 Chianciano Terme. All rights reserved.
Powered by Aperion