Chianciano Terme >> Meteo Chianciano Terme Come Arrivare a Chianciano Terme Informazioni Utili

Le Terme di Chianciano

Le sorgenti, i trattamenti, le offerte, gli hotel e tanto altro per un weekend di relax e benessere a Chianciano Terme

Hotel & Offerte Weekend Le Terme di ChiancianoLe Terme Sensoriali Ristoranti & Ricette Terme & Golf Eventi

Ricette Tipiche

La cucina di Chianciano è quella tipica toscana, fatta di sapori forti e genuini.

Tra i piatti tipici di Chianciano e del suo territorio troviamo le pappardelle alla lepre, i pici, la minestra di pane, la panzanella, la selvaggina, la bruschetta, i fagioli all'uccelletto, la torta di Chianciano.

 

Pappardelle alla Lepre

Ingredienti per 4 persone:

400 g di pappardelle fresche; la parte anteriore di 1 lepre (spalle, collo, petto, cuore e fegato); odori (una carota, una costola di sedano, una cipolla);

mezzo bicchiere di vino rosso Chianti; mezzo bicchiere di latte; un cucchiaio di salsa di pomodoro; olio di oliva q.b.; pecorino o grana grattugiati; sale e pepe.

Preparazione:

Tagliare la lepre in pezzi di circa 3 cm e lavare bene tutte le parti compresi il fegato e il cuore. Il fegato e il cuore andranno poi tritati grossolanamente.

In un tegame, meglio se di coccio, far soffriggere nell'olio gli odori precedentemente tritati. Non appena il soffritto diventa dorato unire le parti della lepre. Dopo pochi minuti unire anche il fegato e il cuore precedentemente tritati. Salare e pepare il tutto.

Non appena la carne sarà rosolata bene, unire il vino e lasciarlo sfumare a fuoco vivo. Quando il vino sarà completamente evaporato unire la salsa di pomodoro e il latte, aggiustando di sale e pepe.

Cuocere per almeno 1 ora, mescolando spesso e aggiungendo, se necessario poca acqua o brodo di carne. Cuocere le pappardelle al dente e condirle in una zuppiera con il ragù di lepre. Aggiungere eventualmente il formaggio grattato e servire subito.

 

Fagiano alle prugne

Ingredienti per 4 persone:

1 fagiano; qualche foglia di salvia; poco rosmarino; 2 spicchi d'aglio; 2 cipolle medie; 2 etti di pancetta stesa;

1 bicchiere di vino bianco secco; brodo di carne q.b.; 3 etti di prugne secche; 1 cucchiaio di concentrato di pomodoro; olio di oliva, sale e pepe.

Preparazione:

Fare il fagiano a pezzi non troppo grossi e lavarli sotto acqua corrente. Preparare un battuto composto da aglio, salvia e rosmarino tritati a cui si aggiungera il trito di pancetta.

In un capiente tegame far soffriggere tutto il battuto in 8 cucchiai di olio extravergine di oliva, aggiungere quindi il fagiano e farlo rosolare. Appena sarà ben dorato unire le cipolle precedentemente tritate e bagnare con il vino bianco.

Lasciare evaporare il vino a fuoco vivace e continuare la cottura a fuoco moderato per circa 1 ora, bagnando via via con del brodo caldo affinchè il fagiano rimanga costantemente umido. Aggiungere quindi il concentrato di pomodoro e far amalgamare mescolando bene.

Circa 10 minuti prima della fine della cottura aggiungere le prugne. Servire accompagnato da un purè di patate gratinato in forno. Vino consigliato: Brunello di Montalcino.

 

Torta di Chianciano

Ingredienti:
  • Per la pasta frolla: 400/440 grammi di farina bianca; 220/230 grammi di burro o margarina; 150/200 grammi di zucchero; 1 uovo intero; un pizzico di sale fino; mezza bustina di lievito per dolci

  • Per la crema pasticcera: 120 grammi di zucchero; 5 dl latte; 4 tuorli d'uovo; 60 grammi di farina; buccia di limone; stecca di vaniglia

  • Per la bagna: 50% liquore all'Amaretto; 50% acqua

Preparazione

Qualche ora prima, meglio il giorno precedene, preparare la pasta frolla seguendo la classica ricetta e lasciarla riposare in frigorifero.

Per il Pan di Spagna si può usare quello già pronto e confezionato a dischi, dato che la ricetta complea è piuttosto complicata.

Per la crema pasticcera, versare in un tegame 4 dl di latte insieme alla stecca di vaniglia e portare ad ebollizione. Nel frattempo unire tutti gli altri ingredienti restanti con il latte rimanente all'interno del frullatore e lavorare a velocità bassa affinchè tutto sia amalgamato.

Appena il latte bolle, togliere la stecca di vaniglia e unire il composto precedentemente frullato. Mescolare con un cucchiaio di legno fin quando la crema inizia a legare. Quindi togliere dal fuoco e mettere a raffreddare.

Per la preparazione della bagna, unire l'acqua al liquore di Amaretto in parti uguali.

A questo puno si può iniziare a comporre la torta. Stendere 2 dischi piuttosto sottili di pasta frolla e infornarli per circa 10 minuti.
NB: uno dei dischi va a foderare la base di una tortiera rotonda.

Passati i 10 minuti si tolgono dal forno i dischi di pasta frolla e si spalma quello nella tortiera con un velo sottile di crema, poi si ricopre con il disco di pan di Spagna, imbevuto precedentemente di bagna all'Amaretto.

Si spalma un'altra po' di crema e volendo ci si aggiunge del cioccolato fondente a pezzi piuttosto grossi. Rifare un altro strato come prima, usando il disco di pan Spagna medio per finire con il più piccolo (il pan di spagna è sempre imbevuto nella bagna di Amaretto) alternandoli alla crema ed al cioccolato spezzettato.

Terminati gli starti con il pan di spagna, si può procedere a ricoprire il tutto con il secondo disco di pasta frolla, avendo cura di sigillarlo bene al primo.

Spennellare bene la superficie della torta con 1 tuorlo d'uovo sbattuto e rigarla con una forchetta. Mettere in forno a 180 gradi per circa una ventina di minuti (finché non diventa dorato). Una volta pronto toglierlo dal forno e lasciarlo raffreddare. Conservare in frigo.

 





CERCA HOTEL A CHIANCIANO

 

INFORMAZIONI

Copyright © 2010 Chianciano Terme. All rights reserved.
Powered by Aperion